Come si installa un condizionatore: i consigli migliori

Quando si installa un condizionatore è necessario tenere presente diversi parametri per ottenere una temperatura omogenea e piacevole all’interno della casa. il tecnico dell’istallazione e assistenza condizionatori LG Milano controlla soprattutto la posizione dell’unità esterna e della bocchetta che introduce l’aria rinfrescata in casa, come spiegato nei paragrafi che seguono.

Dove posizionare l’unità esterna

L’unità esterna del condizionatore ha il compito di prelevare e immetterla nel sistema di raffreddamento. Per evitare che venga prelevata aria troppo calda, la ventola va posizionata preferibilmente in un luogo all’ombra al riparo dalla luce diretta dei raggi solari.

Sono perfetti gli spazi ombreggiati oppure quelli a nord. Spesso si sfrutta l’ombra creata dal balcone dei vicini di sopra per posizionare la ventola del condizionatore; nei condomini si vede spesso la facciata con le ventole del condizionatore posizionate tutte sotto i balconi proprio per sfruttare l’ombra.

Se la ventola è posizionata al sole, l’aria prelevata sarà molto calda e quindi il condizionatore dovrà fare molta fatica per ridurre la temperatura.

Dove posizionare le uscite dell’aria fredda

Quando si installa un condizionatore è necessario studiare anche la posizione delle uscite dell’aria fredda, anche se è singola.

L’obiettivo è quello di garantire la diffusione omogenea del getto di aria rinfrescata in modo da avere una temperatura piacevole in ogni ambiente della casa.

Le uscite dell’aria fredda devono essere sistemate in ambienti di passaggio e non in quelli dove si trascorre la maggior parte del tempo. Per questo motivo il tecnico dell’istallazione e assistenza condizionatori LG Milano predilige luoghi come ingresso o il corridoio piuttosto che le stanze da letto o il soggiorno.

L’aria fredda che colpisce direttamente il corpo delle persone potrebbe sembrare piacevole ma invece molto dannosa e provoca diverse problematiche come raffreddore, contrattura muscolare, crampi addominali, etc.

Sono da evitare anche le stanze come quelle da letto perché difficilmente da lì il getto di aria fredda riesce a raggiungere anche gli altri ambienti della casa, ottenendo una temperatura piacevole solo negli immediati dintorni del condizionatore.